Riflessioni
Azioni di responsabilità dello studio

Lo studio è preoccupato per la diffusione di questa variante Omicron che:

  • Interessa focolai molto ampi in poco tempo
  • È estremamente contagiosa; ha una contagiosità molto vicina a quella del morbillo
  • Ha una percentuale di prevalenza altissima rispetto alla variante Delta anche se questa è ancora presente e può determinare infezioni impegnative
  • Il numero di contagi continua a salire in modo esponenziale, anche se sembra che in questi ultimi tempi la corsa si stia rallentando

Siamo preoccupati, ma non dobbiamo solo preoccuparci ma anche occuparci responsabilmente per limitare al massimo i contatti; dobbiamo continuare con i nostri comportamenti collaborativi, è il momento delle responsabilità, dobbiamo fare tutti la nostra parte se vogliamo vivere in serenità.

La minore gravità clinico non ci deve tranquillizzare troppo tanto da trascurare di applicare le buone norme della prudenza:

  • Vaccinazione (dose di richiamo e prime dosi)
  • Uso di mascherine
  • Igiene delle mani
  • Areazione dei locali

Ricordiamo, però, che le infezioni da variante Omicron sono più lievi, colpirà anche i vaccinati con più dosi ma queste persone non moriranno o non finiranno in ospedale, avranno cioè conseguenze meno gravi dei non vaccinati.

I nostri comportamenti virtuosi ed il tempo ci fa sperare bene e ci consente di essere più ottimisti.

Le infezioni della variante Omicron sono meno gravi e per questo si pensa che il virus stia iniziando il suo adattamento all’uomo e quindi sta intraprendendo la strada di un normale coronavirus.

Potrebbe volerci molto tempo o meno tempo, per completare l’adattamento, dipenderà molto dai nostri comportamenti responsabili, cioè non dobbiamo interrompere le buone pratiche; i nostri sani comportamenti faranno sempre di più in modo che il virus andando avanti diventi sempre di più un nostro normale compagno di viaggio.

Con l’augurio che ne usciremo ed insieme, vi ricordiamo che lo studio in questa pandemia continuativa garantisce ai propri pazienti la massima tranquillità perché si continua a lavorare in sicurezza con:

  1. L’accesso allo studio avviene dopo aver effettuato (nella sala di preattesa) il triage con misurazione della temperatura e compilazione del questionario.
  2. La compilazione del questionario consente di definire l’idoneità all’accesso.
  3. Ai pazienti con mascherina usurata o non sicura verrà consegnata una mascherina chirurgica da indossare prima di entrare nello studio medico.
  4. Agli accompagnatori è consentito l’accesso solo se muniti di Green Pass e solo nei sottoelencati casi particolari:
    • accompagnatori di pazienti in possesso del riconoscimento di invalidità.
    • accompagnatori di minori di anni 18 (solo 1 accompagnatore).
    • accompagnatore di donne in gravidanza.
    • accompagnatori di persone con disabilità fisica, psichica o cognitiva, che richiedono supporto.
  5. Bisogna sempre igienizzare le mani ( dall’apposito erogatore automatico in pre-sala d’attesa) prima di entrare nello studio.
  6. I pazienti, con febbre e sintomi respiratori (tosse, raffreddore, mal di gola), bruciore agli occhi, verranno invitati a tornare al loro domicilio e contattare il Medico Curante.
  7. Viene garantita l’areazione dei locali dopo ogni accesso per un sufficiente lasso di tempo utile a consentire il ricambio dell’aria. In questo lasso di tempo verrà eseguita la pulizia, la sanificazione degli strumenti di diagnostica usati e delle superfici, prima che la stanza venga utilizzata per il paziente successivo.
  8. I Medici indosseranno tutti i mezzi di protezione utili.
  9. La prenotazione di esami e visite può essere effettuata o via telefonica o utilizzando il sistema di prenotazione online disponibile.

Si ringrazia della collaborazione

Per informazioni o prenotazioni:
Studio Medico Sammarra
Via Giorgio De Chirico 89/C – Saporito di Rende (CS)
Telefoni: (+39) 0984 465176(+39) 348 370623
E-Mail: [email protected]
Sito Web: www.studiomedicosammarra.it

Progetto “ Prevenzione è salute”
Responsabile dr Cosmo Sammarra

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.