L’elastografia epatica con Tecnica “Shear wave” è un sistema di misurazione non invasivo e ripetibile della elasticità del fegato.

COSA FA:
Questa metodica quantifica l’entità della fibrosi epatica mediante la tecnica ad onde acustiche laterali (Shear-wave), cioè misura la rigidità di una sezione cilindrica di tessuto epatico di 4 cm di lunghezza, di 1 cm di diametro, che si trova ad una profondità di 2.5 cm al di sotto della superficie cutanea. La durezza viene misurata in KPa (Kilopascal) e viene confrontata con score istologici di riferimento. Le dimensioni di tale misura sono circa 100 volte maggiori di un campione bioptico standard, dunque più rappresentativo dell’intero parenchima epatico, consentendo cosi di ridurre gli errori di campionamento.

DALLA BIOPSIA ALL’ELASTOGRAFIA
A tutt’oggi il metodo diagnostico standard per valutare le condizioni del fegato nei soggetti con sospetto di fibrosi e da epatopatie croniche (epatiti virali, steatosi alcolica, steatosi metabolica) è la biopsia epatica ossia un prelievo di fegato, eseguito in anestesia locale e con ago dedicato.

MA LA BIOPSIA PRESENTA ALCUNI LIMITI:

  • Invasività
  • Risultati non sempre certi per le ridotte dimensioni dei campioni
  • Disuniforme interessamento del fegato da parte della malattia
  • Se l’esito è ambiguo la Biopsia non è ripetibile a breve distanza di tempo

Per questi motivi negli ultimi anni è stata introdotta l’elastografia epatica. La prima tecnica accreditata per tale scopo è stato il Fibroscan, ove solo una porzione limitata di fegato veniva valutata con sonda ad impulsi dedicata.

La tecnica più recente è l’elastografia con metodica a “Shear-wave”, ossia utilizzo di ecografi di ultimissima generazione, capaci di alta velocità di calcoli, con possibilità di campionamenti multipli, in aree scelte dallo specialista, che attraverso la misurazione della consistenza del tessuto epatico, fornisce dati obiettivi sulla consistenza o rigidità dell’area analizzata, calcolando la rigidità media che viene, in tempo reale, comparata con parametri validati di grado di fibrosi con biopsia epatica.

VANTAGGI DELL’ELASTOGRAFIA CON TECNICA SHEAR-WAVE:

  • Individuare il grado di fibrosi
  • Definire il rischio di una evoluzione verso la cirrosi
  • Consentire allo specialista di riferimento di adottare tempestivamente i trattamenti più idonei
  • Seguire nel tempo l’evoluzione della malattia

CHI PUO’ FARE L’ELASTOGRAFIA:
Può essere effettuata da tutti i pazienti, anche bambini su indicazioni del Medico curante o specialista.

PREPARAZIONE:
E’ richiesto solo un digiuno di circa 6 ore, non è necessario sospendere le terapie in atto.

Le informazioni di cui sopra rivestono caratteri generali e non vogliono sostituirsi ai consigli e prescrizioni del Medico curante o specialista.

Per informazioni o prenotazioni:
Studio Medico Sammarra
Via Giorgio De Chirico 89/C – Saporito di Rende (CS)
Telefoni: (+39) 0984 465176(+39) 348 370623
E-Mail: [email protected]
Sito Web: www.studiomedicosammarra.it

Progetto “ Prevenzione è salute”
Responsabile dr Cosmo Sammarra

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.