La prevenzione è l’arma più importante contro il cancro e nel caso di tumore al seno la mammografia è l’esame che se anticipato a partire dai 40 anni può ridurre il rischio di mortalità del 25%. “ secondo uno studio inglese durato 23 anni e i cui risultati sono stati pubblicati su Lancet Oncology, rivolgere lo screening alle quarantenni porta, infatti, ad una riduzione significativa dei decessi, anticipando di 10 anni l’età raccomandata. In questo lungo periodo di analisi sono state coinvolte oltre 160.000 donne che all’inizio della sperimentazione avevano tra i 39 e i 40 anni.

Di queste, 53.883, circa un terzo è stato invitato ogni anno a fare la mammografia, mentre gli altri due terzi non sono stati sottoposti ad alcun controllo.

Al termine dello studio i ricercatori del Policy Research Unit in lancer screening presso la Queen Mary University di Londra hanno osservato una riduzione di mortalità per cancro al seno statisticamente significativa:

  • A) Nel primo gruppo si sono verificati 83 morti.
  • B) Nel secondo gruppo si sono verificate 219 s.s.

Oggi la diagnosi di tumore al seno, è facilitata dall’utilizzo della tomosintesi nei seni densi- giovanili e dall’uso di ecografi di ultima generazione arricchiti con l’elastosonografia.

Nel nostro studio potete prenotare:

  • Visita senologica
  • Ecografia mammaria
  • Elastosonografia
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.