Il varicocele maschile è una patologia varicosa che interessa il sistema vascolare del testicolo, caratterizzata da dilatazione ed incontinenza delle vene testicolari (o spermatiche).

Ricordiamo che le vene spermatiche hanno il compito di trasferire il sangue proveniente dal testicolo in vene più grosse che si trovano nella cavità addominale.

Le vene spermatiche sono munite di valvole che servono ad impedire la caduta del sangue verso il basso per effetto della forza di gravità.

La dilatazione e l’incontinenza delle vene comporta un reflusso di sangue ed un incremento della temperatura con conseguente alterazioni delle condizioni ideali per la crescita e maturazione degli spermatozoi, e quindi una riduzione di numero ed una ridotta funzionalità con conseguente infertilità.

EPIDEMIOLOGIA:
il varicocele maschile è una patologia frequente con un picco fra i 10 ed i 19 anni. Colpisce circa il 15/20% della popolazione maschile ed è presente nel 30/40% degli uomini con problemi di fertilità. E‘ interessato soprattutto il testicolo di sinistra (95%) e raramente il testicolo di destra (5%), questo per motivi anatomici.

SINTOMI:
Il varicocele è quasi sempre asintomatico; spesso non ci si accorge di avere questa patologia; può essere diagnosticata con controlli di routine. I sintomi tendono a presentarsi con il caldo, dopo un duro esercizio fisico, alla fine di un rapporto sessuale, dopo un tempo prolungato in stazione eretta.

Sintomi più frequenti:

  • Un dolore ai testicoli
  • Un senso di pesantezza a livello dello scroto
  • Fastidio al testicolo o ad una parte dello scroto

Segni:

  • Dilatazione venosa palpabile a livello dello scroto
  • Testicolo omolaterale più piccolo del controlaterale

DIAGNOSI STRUMENTALE: ECOCOLORDOPPLER
Si tratta di un esame non invasivo che permette di valutare il decorso dei vasi venosi, la loro dilatazione e l’inversione del flusso venoso mediante specifiche manovre.

COME SI EFFETTUA:
Lo studio si effettua dapprima in clinostatismo e dopo in ortostatismo. La valutazione B mode ci permette di rilevare vasi venosi ectasici (diametro sopra i 3 mm) lungo il canale inguinale o all’interno della sacca scrotale. L’esame ecocolordoppler ci dà informazioni sulla presenza o meno di un reflusso e se questo è presente in condizioni basali e/o dopo aumento della pressione endoaddominale (manovra del Valsalva). A seconda del grado di dilatazione delle vene a livello dello scroto, sono state adottate delle classificazioni cliniche- ecografiche del varicocele:

1° grado: reflusso venoso evocabile esclusivamente con la manovra di valsalva
2° grado: reflusso venoso basale fasico con respiro
3° grado: reflusso venoso basale continuo

Il varicocele di I e II grado non necessita di alcuna terapia chirurgica correttiva, a meno che non causi fastidi a livello scrotale o alterazioni dello spermiogramma. Il varicocele di III grado necessita di un intervento chirurgico correttivo per evitare problemi di infertilità o quando si ravvede la necessità di preservare la fertilità del paziente.

TRATTAMENTI
Nella maggior parte dei casi il varicocele non necessita di terapie particolari. Se ritenuto necessario dal medico tale condizione può essere risolta chirurgicamente attraverso:

  • Legature delle vene spermatiche con tecnica microchirurgica per via sub inguinale.
  • Scleroembolizzazione anterograda, che prevede un approccio combinato chirurgico- radiologico per identificare ed obliterare con una sostanza sclerosante le vene responsabili del varicocele.

Per informazioni sul profilo professionale dello Specialista che attua l’ecocolordoppler scrotale fare la ricerca nel settore “Professionisti” dello studio.

Le informazioni di cui sopra rivestono caratteri generali e non vogliono sostituirsi ai consigli e prescrizioni del Medico curante o specialista.

Per informazioni o prenotazioni:
Studio Medico Sammarra
Via Giorgio De Chirico 89/C – Saporito di Rende (CS)
Telefoni: (+39) 0984 465176(+39) 348 370623
E-Mail: [email protected]
Sito Web: www.studiomedicosammarra.it

Progetto “Prevenzione è Salute”
Responsabile dr Cosmo Sammarra

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.