Il tumore della vescica, per frequenza, è il secondo tumore delle vie urinarie.

Fattori di rischio:

A) Fumo di sigaretta:
almeno il 50% di tutti i tumori ed il 65% dei tumori muscolo invasivi della vescica sono collegati al fumo di sigaretta. I fumatori di sigarette hanno un rischio di sviluppare un Tumore vescicale 2/4 volte maggiore rispetto a i non fumatori ed il rischio aumenta con il numero di sigarette fumate ogni giorno ed il periodo di tempo (anni di fumo). Dopo aver cessato di fumare il rischio di ammalarsi di questo tumore si riduce del 30% circa dopo 4 anni e di più del 60% dopo 25 anni, ma non torna mai al livello del rischio dei non fumatori.

B) I coloranti e loro derivati:
L’esposizione alle ammine aromatiche (sostanze chimiche contenute nei coloranti) e altre sostanze come calle, idrocarburi (catrame e distillati del petrolio) inalati o assorbiti sul posto di lavoro.

Queste sostanze nocive possono causare circa il 10/20% dei tumori della vescica. le categorie di lavoratori che presentano un aincidenza maggiore di questo tumore sono camionisti, lavoratori del pellame, smaltatori.

Le sostanze tossiche presenti nell’ambiente di lavoro possono essere assorbite dalla persona per contatto, attraverso la cute, gli occhi o possono essere ingerite o inalate come polveri.

Azioni di protezione:

  • Evitare l’uso di questi coloranti sostituendoli con sostanze non tossiche.
  • Indossare indumenti di protezione (guanti, occhiali, mascherine, respiratori).
  • Controlli periodici con esami di laboratorio (dosaggio amine aromatiche nel sangue, (ogni 6/12 mesi o secondo calendario concordato con il Medico di competenza) e citologie urinarie (ricerca di cellule tumorali nelle urine).
  • Ecografia vescicale ( esame di prima istanza nel sospetto di tumore vescicale, con studio particolare delle pareti, a vescica distesa e semidistesa).

Forme:
I tumori della vescica si dividono in:
1) Non muscolo invasivi o superficiali
2) Muscolo invasivi (che infiltrano la parete muscolare dell’organo)

Sintomi:

  • Sangue nelle urine (ematuria)
  • Difficoltà nell’immissione dell’urina (disuria)
  • Urgenza minzionale
  • Dolore pelvico

Prevenzione:
Due sono le strategie per ridurre l’incidenza e la mortalità di questo tumore:
A) Prevenzione primaria: cioè la mancata assunzione da parte dell’individuo di quelle sostanze (fumo di sigarette, coloranti e loro derivati) che provocano il tumore
B) Prevenzione secondaria con la diagnosi precoce:

  • Ecografia vescicale che permette di evidenziare con lo studio accurato, e con diverse incidenze degli ultrasuoni, in fase distesa e semidistesa, formazioni benigne (polipi, papillomi) e maligne (carcinomi)
  • Ricerca di cellule tumorali nelle urine
  • Cistoscopia (esame invasivo eseguito attraverso uno strumento flessibile (cistoscopio flessibile) che permette di vedere direttamente le malformazioni, che possono essere papillari o solidi
  • L’uro-Tc che permette di visualizzare le vie escretrici superiori ed inferiori e studiare la malattia
  • Turbt: la stadiazione viene valutata attraverso la Turbt (resezione Trans-uretrale) in anestesia

Fattori predittivi:
Le caratteristiche del tumore che ci permettono di prevedere la sua recidiva a malattia infiltrante o metastatica sono:

  • grado di infiltrazione
  • numero di tumori
  • grado istologico
  • diametro
  • presenza o meno di tumori in “situ”

Questi criteri sono anche alla base della distinzione di rischio (basso, medio, alto)

Come si interviene:
Per i tumori non muscolo invasivi si attiva la resezione endoscopica, seguita da terapia endovescicale con chemioterapici e/o immunoterapici. I tumori infiltranti sono di pertinenza chirurgica.

All’orizzonte:

  • immunoterapia
  • interventi genetici

Le informazioni di cui sopra rivestono caratteri generali e non vogliono sostituirsi ai consigli e prescrizioni del Medico curante o specialista.

Per informazioni o prenotazioni:
Studio Medico Sammarra
Via Giorgio De Chirico 89/C – Saporito di Rende (CS)
Telefoni: (+39) 0984 465176(+39) 348 370623
E-Mail: [email protected]
Sito Web: www.studiomedicosammarra.it

Progetto “ Prevenzione è salute”
Responsabile dr Cosmo Sammarra

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.