E’ una metodica ecografica, quindi non invasiva, ripetibile, che permette lo studio della circolazione arteriosa cerebrale attraverso i vasi del collo:

  • Carotide comune
  • Carotide interna ed esterna
  • Succlavia
  • Vertebrale

Di questi vasi, la metodica, studia:

  • A) La morfologia ed il decorso per mezzo della componente ecografica
  • B) La quantità e qualità del flusso per mezzo della componente Doppler
  • C) La direzione del flusso per mezzo della componente colore

Indicazioni:
L’ecocolordoppler dei tronchi sovraortici (TSA) è l’indagine di prima scelta per lo studio delle malattie cerebrovascolari e per la loro prevenzione:

  1. Ictus recente
  2. TIA
  3. Vasculopatie arteriose in altri distretti ( aneurisma aortico, arteriopatia obliterante dei vasi periferici, coronaropatia, retinopatia)
  4. Malattia di Alzheimer
  5. Soffio laterale cervicale
  6. Valutazione nel tempo di una placca già diagnosticata
  7. Monitoraggio post operatorio ( endoarteriectomia, stenting carotideo)
  8. Monitoraggio pazienti ipertesi, dislipidemici, diabetici
  9. Osservazione di pazienti sottoposti a terapia radiante al collo
  10. Pazienti oltre i 65 anni
  11. Pazienti entro i 60 anni ma con alcuni fattori di rischio cardiovascolare
  12. Pazienti giovani ma con familiarità di eventi ischemici o cardiaci
  13. Pazienti in pre- ricovero per intervento di chirurgia vascolare
  14. Fumatori
  15. Sindrome vertiginosa
  16. Disturbi del linguaggio e della motilità

L’esame valuta:
Spessore dell’intima; questo dato è correlato con l’età del paziente, l’ipertensione arteriosa, bassi valori di HDL, sovrappeso o obesità, diabete. Il suo valore va misurato sulla parete posteriore ad 1 cm dalla biforcazione. La misura va fatta sulle due carotidi.

Placche nel lume del vaso; l’arteriosclerosi può determinare un progressivo irrigidimento delle pareti vasali e graduale deposito su di esse di lipidi e calcio, fino a formare delle placche ateromasiche. Nel tempo, la placca può ridurre il calibro del vaso e provocare una riduzione del flusso sanguigno fino alla obliterazione. Spesso questa condizione rimane asintomatica per anni e si presenta in occasione di un TIA o un ictus.

Stenosi carotidea; la presenza di una placca in questi vasi può avere ripercussioni sul piano emodinamico. Si parla di placca non emodinamicamente significativa quando l’occlusione del lume è sotto il 40%, si parla di placca emodinamicamente significativa quando l’occlusione supera il 40%. Il grado di stenosi si rapporta con l’area di interesse.

Perché sottoporsi all’ecocolordoppler dei tronchi sovraortici (TSA):

  • È una metodica semplice, a basso costo, riproducibile, non invasiva, accurata.
  • Permette di monitorare la placca onde prevenire eventi dannosi, (ricordiamo che il cervello è un organo molto sensibile alle variazioni del flusso sanguigno bastano 4 minuti di interruzione della circolazione per avere danni cerebrali)
  • Permette, nei pazienti con patologia carotidea, di pianificare la profilassi e la cura.

Orientamenti terapeutici:
A seconda delle risultanze dell’esame, possono scaturire decisioni, mediche o chirurgiche, endoarteriectomia (TEA) carotidea o applicazione di stent.

Questo esame può essere prenotato presso il nostro studio, sarà eseguito da un professionista di comprovata esperienza.

Coordinatore del progetto
“Prevenzione è salute”
Dott. Cosmo Sammarra

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *